parallax background
 

SANSA DI OLIVE

La sansa di olive esausta è un sottoprodotto della spremitura, utilizzato per produrre energia, secondo la normativa Dlgs 152/2006 ed il più recente DM sulle rinnovabili.
Gli scarti della produzione dell'olio possono essere compresi tra le biomasse combustibili.
​ Per quanto riguarda la sansa disoleata, questo sottoprodotto è trattato alla lettera f) dell'allegato X, dove viene spiegato in modo chiaro quale deve essere il processo di produzione. È poi prescritto, in modo esplicito, che tutti i trattamenti sopra richiamati avvengano effettivamente all'interno dello stesso impianto.
Infine il sottoprodotto ottenuto (sansa esausta) è un combustibile che può essere utilizzato all'interno dell'impianto.
La sansa di olive disoleata è utilizzata in impianti per la produzione di energia in particolar modo industriale, anche se non mancano esperienze proprio indirizzate a valorizzarne l'utilizzo in chiave domestica, considerando l'ampia diffusione delle stufe a pellet e la ricerca, da parte degli utenti, di biocombustibili sempre più economici.zi per produrre energia circa il 50% della sansa esausta prodotta) sia all'esterno dell'impianto.

Schema utilizzo sansa